Top Menu

Velvet Party

By Chelini

Posted in

VELVET PARTY: L’ARTE IN CASA CHELINI
Esclusiva installazione artistica in occasione del Salone Internazionale del Mobile di Milano 2015

Milano – Aprile 2015. Civatiarte – Stefano Civati Art Consulting e Chelini, due realtà italiane attive, seppur in maniera diversa, nel mondo dell’arte, scelgono di celebrarla durante la Design Week milanese con un’inedita collaborazione. Per l’edizione 2015 del Salone del Mobile, infatti, Civatiarte presenta l’artista Teresa Cinque all’interno dello stand Chelini, prestigiosa maison di arredamento Made in Tuscany. L’azienda è da sempre attenta al mondo dell’arte e, pur mantenendo fede a uno stile classico, guarda con occhio accorto alle più attuali tendenze.

Ecco perché, a conferma di ciò, Chelini accetta la collaborazione con Civatiarte, nome internazionalmente riconosciuto sia nella sfera del collezionismo che dell’esposizione d’arte. Dopo aver iniziato a collezionare pittura italiana soltanto ventenne, Stefano Civati si trasferisce a New York e lavora nella Galleria di Annina Nosei. Grazie all’esperienza qui acquisita, inizia l’attività di consulenza e la gestione di alcune collezioni private oltreoceano e nel 2007 decide di aprire la sua sede operativa italiana a Milano esponendo, in occasione dell’inaugurazione, 12 lavori di Andy Warhol provenienti dalla Warhol Foundation. Per questa edizione del Salone del Mobile, presenta “Velvet Party” di Teresa Cinque e con perizia lo inserisce all’interno di un’area dello stand.

L’artista è originaria di Pietrasanta, dove è cresciuta entrando in contatto con i numerosi artisti. Dopo la laurea in Storia dell’Arte all’Università di Pisa, si trasferisce a Londra e collabora con la galleria Londonartform di Therese Rinaldi. Dal 2000 comincia ad elaborare il progetto “Fake Furniture”, installazioni realizzate con tessuti, stoffe, carte da parati, carte adesive ritagliate poste sulla parete per ricreare illusori ambienti, paesaggi interni o esterni, oggetti, boschi, stanze. Questo linguaggio è attualmente il soggetto principale dei suoi elaborati e di “Velvet Party” stesso.

“Le mie idee, ricordi, suggestioni trovano un corpo perfetto nel tessuto che apre la sua trama – dice l’artista -, si ramifica e aderisce alla parete come una pianta rampicante, come un animale senza ossatura.”

L’installazione è pronta a mostrarsi al pubblico durante la kermesse milanese per sei giorni totalmente incentrati sulla creatività che investe l’arredamento, l’arte, il design e tutto quanto ci circonda.

Chelini a Maison & Objet Paris
Salone del Mobile di Milano 2015
btt